Armadio scorrevole o battente? Dimensioni e differenze

Meglio un armadio con ante scorrevoli o a battente?

Ci siamo sentiti fare questa domanda tante volte, ecco perché nella video-guida mettiamo a confronto armadi battenti e armadi scorrevoli sotto vari punti di vista.

Sembra un concetto banale ma in realtà è molto importante perché queste due tipologie di armadiatura soddisfano le medesime esigenze in termini estetici e di contenimento, ma presentano vari vantaggi e svantaggi.

In questa guida parliamo di:

  • - prezzi
  • - utilizzo
  • - profondità
  • - altezza
  • - flessibilità progettuale
  • - estetica

Battente o scorrevole?
Le 7 domande più frequenti

1 - PREZZI

Costa di più un armadio scorrevole o un battente?

A parità di contenuti tecnici (meccaniche, tipologia ante, finiture), qualità costruttiva e dimensione, l'armadio battente ha un costo inferiore al corrispettivo scorrevole.

   

2 - UTILIZZO

Armadio per due: quante ante e quale scegliere?

Il battente può essere utilizzato simultaneamente da due persone. Una coppia può così aprire tutte le ante nello stesso momento ed avere accesso al proprio guardaroba senza intralciare l'altro.
Questo non è possibile sullo scorrevole perché aprendo un’anta si andrà ad impedire l’accesso al vano contiguo.

Essendo più flessibile in termini progettuali un armadio battente permette di creare composizioni che sfruttano lo spazio fino all'ultimo centimetro senza ricorrere al su misura.
Se la camera è piccola anche una singola anta in più può essere ampiamente sfruttata con le giuste attrezzature, pensate per ottimizzare al massimo il vano interno.
Se la vostra camera da letto è grande o avete una stanza dedicata agli armadi, con il battente si possono ottenere armadiature di grandi dimensioni, angolari, con spogliatoio o a ferro di cavallo.
Lo scorrevole non ha tutta questa flessibilità.

Armadio scorrevole 4 ante
Armadio 8 ante battenti
   

3 - PROFONDITà

Ho problemi di spazio, quale modello scelgo?

Un argomento che emerge spesso in fase di progettazione dell’arredamento della camera da letto è quello dell’ingombro in profondità.
Molti ci dicono: "ho una camera piccola, quindi mi oriento su un armadio scorrevole perché in questo modo ho più spazio di fronte al letto".
Si dà per scontato che un battente sia più ingombrante perché bisogna prevedere uno spazio per l’apertura delle ante. E questo è senza dubbio vero se si pensa all'armadio aperto. Ma tenete presente che questo non è vero ad armadio chiuso: a parità di capienza interna, la profondità di un armadio battente è inferiore a quella del corrispettivo scorrevole.

Quindi in alcuni casi il battente potrebbe risultare la soluzione vincente anche in camere da letto piccole. Ecco perché.

Parlando di misure standard la profondità del battente può essere, a seconda dello spessore dell’anta, intorno ai 60 - 62 cm (+ maniglia se presente).
L'omologo scorrevole avrà una profondità di circa 65 - 66 cm perché le ante sono sfalsate e avremo quindi un’anta interna ed una esterna, asimmetria che determina una profondità maggiore (a destra, a sinistra, o al centro nel caso di armadi a tre ante).
Attenzione però a calcolare l’ingombro ad ante aperte: bisogna poterle aprire completamente senza che vadano a toccare la struttura del letto, per questo motivo se scegli un battente meglio optare per l’anta da 45 cm di larghezza.

Due alternative per stanze da letto piccole (e piccolissime)

1 - Se la tua stanza è davvero piccolissima ricordati che con un battente hai la possibilità di creare un armadio a ponte anche sopra un letto matrimoniale.
Si tende a pensare che questa sia una soluzione da cameretta, ma anche in una camera da letto da adulti è possibile ovviare alla mancanza di spazio sfruttando al meglio le pareti. Pensa in verticale!

2 - Valuta un armadio a profondità ridotta. Invece dello standard da 60 - 65 cm, puoi pensare ad un guardaroba meno profondo. Anche gli scorrevoli offrono questa opzione.

Armadio scorrevole 3 ante bianco e vetro
Armadio legno scuro 6 ante battenti
Armadio piccolo 3 ante scrivania integrata

Ricorda che, a parità di profondità totale dell’armadio, il battente occupa meno spazio e offre un vano interno più capiente. Un esempio: un armadio scorrevole su misura di profondità 37 cm avrebbe uno spazio interno fruibile di 25 - 26 cm, mentre un battente avrebbe uno spazio di 33 cm.

Vi sembra poco? Anche se la differenza è di pochi centimetri la fruibilità cambia, basti pensare alla misura delle grucce che va dai 30 (in versione super slim) ai 40 - 43 cm. Gli appendiabiti potrebbero non entrarci!
Un'altra opzione sarebbe quella di valutare una disposizione diversa del tubo appendiabiti, come nella foto.

Dettaglio tubi appendiabiti armadio profondità ridotta
   

4 - ALTEZZA

Quando si parla di altezza le domande possono essere tante:
Ho una casa antica con soffitti alti, quale modello scelgo?
Vivo in mansarda, come faccio con l'armadio?
Vorrei un guardaroba molto ampio, per metterci anche il cambio di stagione / le valigie / plaid e piumoni...
.
Insomma, l'altezza dell'armadio fa la differenza in termini di capienza e anche di estetica.

Ancora una volta i battenti offrono maggiore flessibilità in altezza. Tutte le collezioni raggiungono i 290 - 295 cm, ad anta intera o nel modello stagionale.
L’armadio stagionale presenta due livelli di ante ed è molto comodo per organizzare il cambio di stagione, riponendo quello che non usiamo nella parte superiore e quello che invece ci serve quotidianamente nella parte inferiore.

Sono poche le collezioni che offrono un armadio scorrevole alto 290 cm per semplici ragioni di peso: una porta scorrevole di grandi dimensioni pesa molto e questo peso va adeguatamente sostenuto con i giusti componenti meccanici e con sistemi di apertura e chiusura servoassistiti.
Nella nostra collezione potete trovare un armadio scorrevole alto 287 cm.

Armadio bianco 6 ante libreria centrale
Armadio bianco stagionale
Armadio bianco 4 ante scorrevoli interni legno
   

5 - FLESSIBILITà PROGETTUALE

In questo caso partiamo da una domanda frequente che siamo noi a porre al cliente, e non viceversa:
...vuoi sfruttare la parete fino all'ultimo centimetro in larghezza, altezza e profondità?
...vuoi creare soluzioni angolari, a ponte, con tv o con altri inserti?

Allora il battente è quello che fa per te.

Se invece non hai particolari problemi di spazio e stai cercando un armadio lineare per due, ampio e bello, allora lo scorrevole è perfetto.

Il battente vince in termini di progettualità.
Avendo uno sviluppo verticale ed un numero maggiore di ante di larghezza minore rispetto allo scorrevole, è possibile realizzare armadi al centimetro con i moduli di serie e senza ricorrere ai su misura.

   

6 - ESTETICA

È più bello il battente o lo scorrevole?

La risposta: è bello ciò che piace. Nel campo dello stile e del gusto non possiamo esprimere giudizi o dare consigli oggettivi.
È però evidente che gli armadi scorrevoli, con le loro grandi ante, offrono la possibilità di giocare con elementi estetici e decorativi d’impatto. La grande superficie dei pannelli frontali permette ai designer di unire vari materiali e sperimentare con serigrafie e incisioni, proponendo soluzioni dal grande effetto decorativo.

Ciò non significa che gli armadi battenti siano meno belli ma, semplicemente, presentando un frontale molto frammentato consentono di sbizzarrirsi meno con soluzioni scenografiche o ante decor.
Questo non vuol dire che il battente sia un prodotto puramente funzionale, basti pensare alle ante in vetro o alle maniglie integrate scavate nei pannelli.
Sono tutti espedienti che, insieme alla giusta scelta di colori e finiture, possono offrirvi la stessa libertà creativa di uno scorrevole.

Collage con dettaglio ante decorative armadi scorrevoli
Collage con dettaglio maniglie armadi battenti
   

7 - LA POLVERE

Sono allergico, qual è l’armadio "più anti-polvere"?

Nell'armadio battente entra meno polvere.
Un armadio scorrevole di qualità ha sicuramente delle guarnizioni anti-polvere ma la struttura stessa del sistema di apertura, con ante che scorrono l’una sull’altra, lascia per forza di cose uno spiraglio attraverso cui le polveri possono filtrare, seppur in quantità minime.